domenica 22 luglio, 2018 Stay Connected

Nostalgia di un vero appuntamento

ONLINE-DATING

di Lucia Quaranta

Sorriso malizioso, battiti accelerati del cuore, aprire l’armadio e, puntualmente, scoprire che non si ha niente da indossare. Un paio di scarpe nuove, mani sudate, nodo troppo stretto alla cravatta; un’ultima occhiata alla specchio che faccia sentire irresistibili, il ritardo tattico dei dieci minuti per stimolare l’attesa di chi sta ad aspettare e poi pronti per vivere il primo appuntamento di luce. Proprio così, perché anche se di sera, la persona con cui si usciva la si poteva vedere in faccia nonostante i collant si fossero smagliati, un attimo prima, in ascensore, nonostante la presenza di odiose tracce di rossetto sui denti. Ecco! Questo era un appuntamento o meglio, con simili modalità, lo era fino a qualche tempo fa.

Oggi, infatti, le cose non stanno proprio così. Sempre più spesso, giovani e meno giovani, scelgono di conoscersi sui social. Non c’è bisogno di un abito particolare da indossare, nemmeno di un filo di trucco, poichè nessuno vedrà le borse sotto gli occhi, i capelli arruffati o se ci si è appena alzati dal letto sciatti e svogliati, se si ha la pancetta o si è decisamente over. Una bella foto profilo, non necessariamente la propria, ed il gioco “appuntamento sola” è fatto. Si possono incontrare anche più persone contemporaneamente, basta tenere aperte più finestre di dialogo; dietro uno schermo, mai nessuno saprà niente. Si risparmia non solo in trucco, parrucco e stile ma anche di una costosa cena romantica vicino al mare, un fascio di fiori, un peluche col proprio nome da regalare all’innamorato. Si risparmia perfino sui battiti del cuore che, tranquillamente, può vivere il tutto con assuefazione da tastiera, con occhi lucidi non dall’emozione ma perché dopo un pò, davanti ad uno schermo, gli occhi incominciano a bruciare. Vogliamo parlare delle condizioni meteo per stabilire dove andare al primo appuntamento? Anche questo è irrilevante, un appuntamento in chat non si lascia condizionare da un temporale imprevisto, dalla voce del mare con l’infinito replicarsi delle onde, dalla bellezza struggente di un tramonto. La fragilità, le debolezze, un momento di tristezza, a chi importano, su internet siamo tutti supereroi, brillanti ed intriganti. Una foto del piatto preferito, un selfie con le labbra imbronciate e vai a tutta chat.

A conti fatti un appuntamento in chat è decisamente economico, si risparmia in pecunia e pure in sentimenti. Magari accadrà che mentre si sta chattando, per comprendere il significato della parola sentimento lo si va a cercare su Wikipedia. Sentimento: fare una passeggiata insieme, mangiare un boccone con gioia, sorridere stando abbracciati, raccogliere le lacrime di chi non ce la fa più, condividere il peso delle difficoltà, lasciarsi incantare dal bagliore della luna, aspettare insieme l’alba dopo una notte insonne, guardarsi in faccia e dirsi ti amo.